In occasione della celebrazione dei 750 anni dalla nascita di Dante sono andato a fare una passeggiata all’interno del museo di Palazzo Vecchio che, per l’occasione, ha esposto nella Sala Dei Gigli la lunetta dipinta dal Bronzino e raffigurante Dante mentre tiene in mano la Divina Commedia aperta sul XXV canto del paradiso.
Il mio giro è iniziato nei suggestivi sotterranei con la vecchia pavimentazione di Piazza Signoria e si è conclusa nel punto più alto della torre attraversando il Salone dei 500 e le varie terrazze e stanze dai soffitti maestosi e piene di opere d’arte, statue, quadri ed  arazzi; il tutto in un susseguirsi di scorci unici e bellissimi che solo chi visita Palazzo Vecchio dall’interno può assaporarne la reale bellezza.

MENU REPORTAGE                                     HOME PAGE